domenica 26 gennaio 2020
Sei in: Ponenteoggi » Taggia » Cronaca
26.07.2012 - G.C

Si fingono venditori di macchine fotografiche ma tramavano per colpire un rappresentante di gioielli

Arma di Taggia - Operazione coordinata di Carabinieri e Polizia ha permesso di sventare una possibile rapina ad un rappresentante di gioielli. Tre uomini tutti napoletani pluripregiudicati sono stati allontanati con foglio di via dalla nostra provincia, per tre anni non potranno tornare nel Ponente Ligure. I tre si fingevano venditori di macchine fotografiche qui in riviera

Hanno raccontato di essere in Riviera per vendere macchine fotografiche ai villeggianti: in realtà il loro obiettivo era un rappresentante di gioielli che doveva effettuare preziose consegne tra Arma di Taggia ed Imperia. Ma è stato proprio lo spirito d’osservazione della vittima a mandare in fumo la possibile rapina: pedinato per svariati kilometri da un‘autovettura e da un motociclo, l’uomo chiama il 112. Prontamente l’operatore di turno dispone tutti gli equipaggi a disposizione lungo la Via Aurelia; all’altezza di Riva Ligure una pattuglia della Stazione Carabinieri di Santo Stefano al Mare, subito raggiunta da una “gazzella” del Radiomobile di Sanremo, impone l’alt all’ vettura descritta dal rappresentante.

A bordo tre pluri-pregiudicati di origine campana, V.G. classe 1979 da Napoli, F.S. classe 1982 da Caserta, C.P. classe 1964 da Napoli, con una miriade di precedenti alle spalle per rapina e reati contro il patrimonio. La successiva perquisizione si conclude con esito negativo, ma all’interno della vettura viene rinvenuto uno zaino con il perfetto kit del rapinatore: guanti, berretti con visiera, occhiali da sole, paracolli e altro materiale idoneo al travisamento.

Condotti presso il Commissariato di P.S. di Sanremo, ai tre pregiudicati è stato notificato il foglio di via obbligatorio dalla Provincia di Imperia. Per tre anni non potranno fare ritorno nel Ponente Ligure.

Le indagini di Carabinieri e Polizia intanto proseguono per verificare l’eventuale presenza sul territorio di complici o basisti. Nessuna traccia, al momento, del motociclo che con tutta probabilità faceva parte del dispositivo.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo