lunedì 11 dicembre 2017
06.02.2013 - REDAZIONE

Comparto turistico: il "brand" Liguria mai disgiunto da quello "Italia"

La promozione turistica 2013 del brand Liguria, in particolare nei mercati esteri, e nei Paesi di lungo raggio non sarà mai separata, disgiunta, dal brand Italia.

Per la Regione Liguria non avrebbe senso organizzare missioni senza gli operatori in grado di  promuovere con forza il prodotto-Italia.

“Gli assessori che viaggiano per incontrano persone alle quali lasciare qualche depliant per poi raccontare  al ritorno in Liguria come sono stati bravi, non servono più. Promuovere la Liguria sotto l’”ombrello” del marchio Italia significa poter far leva e valorizzare un immaginario affermato e diffuso in cui l’Italia è già nota e ambita per una pluralità di motivazioni che il turista può ritrovare anche in Liguria, dalla storia, all’identità, al mare, all’ambiente, alla cultura”, ha affermato l’assessore al Turismo della Regione Liguria Angelo Berlangieri, a margine dell’incontro “Il turismo internazionale in Italia , dati e analisi”, promosso, nel pomeriggio, dalla Banca d’Italia, nella sede di Genova.

Berlangieri, giovedì prossimo, 14 febbraio, giornata di inaugurazione della Bit- Borsa Internazionale del Turismo, sarà nello stand della Regione e dell’Agenzia “In Liguria”, al padiglione 3, modulo 1, numero 6 della Fiera di Milano.

Il brand Italia può quindi essere per la Liguria il “lasciapassare” anche per i Paesi in cui, per dimensioni, è poco o per niente conosciuta. E anche nella comunicazione il marchio Liguria sarà sempre associato, nei limiti del possibile, all’ Italia, mentre la promozione dei marchi territoriali della Liguria ( Golfo dei Poeti, Cinque Terre, Tigullio, Genova e Genovesato, Riviera Palme, Riviera dei Fiori) sarà sempre fatta in sinergia con il brand Liguria.

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo